Respingenti rotti

Precedente Home Successiva

 

In allegato vi sono le immagini che Tito mi ha chiesto (se era possibile). Se

Ŕ possibile inserirle nella discussione "Il plastico di GIPO". Eventualmente

posso poi spiegare meglio i passaggi. Volevo aspettare...ma poi la

curiositÓ (di vederle nel sito) ha avuto il sopravvento ed ho preso i

respingenti di un carro a tasca della Roco (lo utilizzo come scorta pezzi).

Nella prima fotografia si vede  la locomotiva danneggiata con i respingenti di

recupero e i due chiodini per battiscopa da usare come aste porta

respingenti,giÓ forati.

 

Nella seconda sono giÓ inseriti (i chiodini) con il

martello nella sede dei respingenti.

 

Nella terza si vedono i pezzi di

chiodino in esubero ed i respingenti inseriti. Quello di dx (rispetto vista

da cabina locomotiva - ossia come se io fossi il Macchinista e guardassi il pancone

anteriore)Ŕ leggermente fuori asse causa foratura (1 mm. X.d.)non  parallela.

 

Quando ho smontato la locomotiva per effettuare il lavoro, ho trovato che il pancone

era crepato (dovuto alla caduta che ha causato la rottura dei respingenti) e

pertanto ho dovuto forare leggermente inclinato per avere la possibilitÓ di

ancorare saldamente il chiodino.

Nella quarta si vede il lavoro finito.

Con il gancio montato credo che la stonatura non sia eccessiva. Messa sul

plastico, con un treno merci agganciato da questo lato,se proprio non si

osserva da vicino,la riparazione passa inosservata.     Saluti Gipo

 

 

 

Foto di Egidio "Gipo" Bisotti

 

 

Mancano ancora delle foto abbiate pazienza